Gli idioti

Idiota (s.m.). Membro di una grande e potente tribù che nel corso dei secoli ha sempre esercitato un dominio assoluto sulle vicende umane.

[Frances Soulé Campbell, ritratto di Ambrose Bierce, 1909; fonte: qui.]
(Ambrose BierceDizionario del diavolo, scelta e introduzione di Guido Almansi, traduzione di Daniela Fink, TEA, 1988.)

Autodistruzione

post-apocalyptic

La modifica di Horkheimer e Adorno rispetto al modello weberiano del “disincantamento del mondo” riguarda il trapasso dalla storia universale alla filosofia della storia attraverso l’assoggettamento a quella dialettica di illuminismo e mito, razionalità e follia, progresso e regresso, liberazione e autoasservimento che impronta la storia della civiltà occidentale sin dai suoi inizi. Le prime notizie sull’Olocausto e il pericolo, allora percepito come estremamente reale, di un fascismo mondiale indussero i due autori a diagnosticare una incessante autodistruzione dell’illuminismo. La dinamica di tale processo autodistruttivo va cercata nella struttura dell’illuminismo stesso e del suo principio dominante: “Non solo idealmente, ma anche praticamente la tendenza all’autodistruzione appartiene fin dall’inizio alla razionalità, e non solo alla fase in cui essa emerge in tutta la sua evidenza” (p. 9). Il trapasso immanente dell’illuminismo in una nuova mitologia, il ritorno del primitivo e della barbarie nella società industriale progredita e il rovesciamento della democrazia borghese-illuminata in un dominio totalitario non sono quindi una mera contingenza storica, ma un processo necessario e ineluttabile sinché la storia segue il principio cui si è ispirata sinora: “Ogni tentativo di spezzare la costrizione naturale spezzando la natura cade tanto più profondamente nella coazione naturale. È questo il corso della civiltà europea” (p. 21).

Brano tratto dalla Enciclopedia delle Scienze Sociali Treccani, voce “Razionalizzazione”. Le tesi di Max Horkheimer e Theodor Adorno in esso disquisite vengono dall’opera Dialektik der Aufklärung. Philosophische Fragmente, Amsterdam 1947 (tr. it.: Dialettica dell’illuminismo, Torino 1966). Il “modello weberiano” è ovviamente quello postulato da Max Weber.

I riferimenti agli avvenimenti che stanno caratterizzando la storia del mondo negli ultimi tempi è – altrettanto ovviamente – inevitabile, per come la storia contemporanea sembra divenire sempre più la materializzazione del senso precipuo delle tesi di Horkheimer e Adorno. Un senso, sia chiaro, non banalmente contro qualcuno, semmai riguardo (e contro) qualcosa con il quale concordo da molto tempo, dacché mi pare evidente che la tendenza della (presunta) civiltà umana – nel suo complesso, senza distinzioni di sorta – all’autodistruzione o, in altri termini, a un’ineluttabile implosione di natura principalmente socio-antropologica – oltre che culturale, morale, etica, ovviamente politica nonché d’altri generi assai meno immateriali – sia innegabile. Esattamente come hanno previsto, peraltro, numerose opere letterarie distopiche novecentesche con una perspicacia che, col tempo, sta diventando sempre più impressionante e sempre meno inopinata.

 

“Cercasi la mia ragazza disperatamente”: sii un suo Reader, se vuoi essere un Leader!

Beh… Non serve aggiungere altro, no?
Mi chiedo solo se il Presidente USA legga Cercasi la mia ragazza disperatamente per rilassarsi e svagarsi tra un impegno ufficiale e l’altro, oppure, al contrario, per concentrarsi meglio in vista della campagna elettorale ormai imminente… Perché in effetti potrebbe ben leggerlo per entrambi gli scopi!
E pure voi potreste farlo – se non l’avete già fatto… Cliccate sulla fotografia per sapere tutto quanto di utile sul romanzo, su come acquistarlo in versione cartacea o ebook, per leggere la rassegna stampa, le recensioni, vedere il booktrailer e ogni altra cosa.
Cercasi la mia ragazza disperatamente: una lettura assolutamente potente!

“Cercasi la mia ragazza disperatamente”: sii un suo Reader, se vuoi essere un Leader!

Beh… Non serve aggiungere altro, no?
Mi chiedo solo se il Presidente USA legga Cercasi la mia ragazza disperatamente per rilassarsi e svagarsi tra un impegno ufficiale e l’altro, oppure, al contrario, per concentrarsi meglio in vista degli stessi… Perché in effetti potrebbe ben leggerlo per entrambi gli scopi!
E pure voi potreste farlo – se non l’avete già fatto… Cliccate sulla fotografia per sapere tutto quanto di utile sul romanzo, su come acquistarlo in versione cartacea o ebook, per leggere la rassegna stampa, le recensioni, vedere il booktrailer e ogni altra cosa.
Cercasi la mia ragazza disperatamente: una lettura assolutamente potente!

“Cercasi la mia ragazza disperatamente”: sii un suo Reader, se vuoi essere un Leader!

Beh… Non serve aggiungere altro, no?
Mi chiedo solo se il Presidente USA legga Cercasi la mia ragazza disperatamente per rilassarsi e svagarsi tra un impegno ufficiale e l’altro, oppure, al contrario, per concentrarsi meglio in vista degli stessi… Perché in effetti potrebbe ben leggerlo per entrambi gli scopi!
E pure voi potreste farlo – se non l’avete già fatto… Cliccate sulla fotografia per sapere tutto quanto di utile sul romanzo, su come acquistarlo in versione cartacea o ebook, per leggere la rassegna stampa, le recensioni, vedere il booktrailer e ogni altra cosa.
Cercasi la mia ragazza disperatamente: una lettura assolutamente potente!