Le promesse elettorali

Sentita qualche giorno fa alla radio in una rassegna stampa, purtroppo perdendomi l’autore: il dibattito politico italiano, soprattutto in vista di elezioni, è talmente infimo e così ricco di panzane che,

mentre negli altri paesi i cittadini si devono preoccupare che i politici mantengano le promesse elettorali, in Italia i cittadini si devono preoccupare SE i politici mantengono le promesse elettorali.

Verità fulminante e assoluta, purtroppo, al punto che – come troppo spesso accade per le buone verità – ben in pochi la comprenderanno, temo.

Annunci

5 pensieri su “Le promesse elettorali”

  1. Ricordo a me stesso:
    Che già da tempo sentendo parlare di politica e politici ………. mi otturo il naso, e sono convinto che chi vota o a Destra oppure a Sinistra sono quella parte di popolo che vuol vivere chiedendo favori alla politica …………….
    IO VOTO ………….. ma non ha Destra e nemmeno a Sinistra.

    1. Buongiorno Principe!
      Grazie per le tue osservazioni. Io invece non voto ma non per ragioni di schieramenti, più “filosofiche” per così dire, tuttavia rispetto chi come te scelga invece di farlo. L’importante è che, di qualsiasi scelta si tratti, sia pienamente consapevole.
      Ciao! 😉

      1. Buongiorno a te Luca
        Non devi ringraziarmi di nulla. Mi dispiace che tu non voti, credo che oggi come oggi un voto consapevole valga tanto. Io “capisco” solo di filosofia spicciola forse e giusto dire da marciapiede. anche perchè vedo che c’è una Nazione che sta male che il Popolo sino ad ora è stato preso in giro sia della destra che della sinistra Dunque penso e sono certo che bisogna votare per proporre altro e va da se che mi riferisco al M5S per SONO da provare, dare la piena possibilità di poter governare un paese, mi piace pensare che potrebbero governare bene. Dunque io oggi sono per il nuovo mai provato e non per il vecchi che ci ha preso in giro. Il mio voto è consapevole perchè guardo alla Nazione ed i suoi Abitanti Tutti, questi tutti dovrebbero stare bene. Mi differenzio da moltissimi che il mio voto non proviene da opportunisticamente ….. il posto me lo cerco da solo, cosi anche l’appalto, cosi vale per tutto quello può fare o favorire la politica o politici.
        Ciao Luca e B.F. Settimana, in inglese non sò scriverlo 😉

      2. Caro Principe, grazie per aver definito ancora meglio il tuo pensiero. Certamente, posto lo stato in cui da tempo versa la politica italiana, la tua scelta è ben comprensibile e non sarò certo io a confutartela. Da parte mia è ormai 20 anni che non voto, e non tanto perché non creda più nella rappresentanza politica o nelle ideologie (qualsiasi siano) a cui essa si riferisca, semmai (volendo cercare di riassumere brutalmente il mio pensiero, in verità molto più articolato) perché ritengo che il sistema di potere del quale il meccanismo politico-elettorale è emanazione sia fallito da tempo, e trasformato una sorta di Leviatano il cui solo scopo è preservarsi a discapito di qualsiasi elemento che non ne faccia parte.
        Poi sai, sono cresciuto a pane e Thoreau, Nietzsche e Stirner, dunque mi verrebbe parecchio difficile adeguarmi a quel sistema. Ma, ribadisco, non posso certo dare contro a chi invece vi partecipi con adeguata consapevolezza. La verità assoluta non ce l’ha nessuno e va continuamente ricercata: ciò in fondo giustifica sia la mia che la tua posizione – e non è affatto un paradosso, questo.
        Grazie ancora, e buon fine settimana anche a te! 🙂

        P.S.: in inglese si scrive “uichènd”, no? 😀

  2. Luca poi di questi mi fai la traduzione(Thoreau, Nietzsche e Stirner)(grazie) sono tyroppo pigro per fare la ricerca.
    Intanto hai ragione si scrive cosi e credo sia giusto anche nella pronuncia “uichènd”

    Leggendo i 20 anni che non voti apri uno dei tanti pozzi della memoria ………. che si perdeno nella notte dei tempi ………….ma per dare una piccolissima risposta mi appendo al termine “idiologia” Oggi da parte mia nessuna idiologia come hai ben capito solo una lucida e consapevole mia verità. Ma con la mia preistorica memoria io sarei stato o fossi stato;) tra la SocialDemocrazia e la Democrazia Cristiana ………….. ma fù un tempo che fù-
    Buon pomeriggio da Il Principe Giovanni (ove ti possa intertessare)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...