Patrick Zaky

[Immagine tratta dal web.]
Ecco, giusto a proposito di quanto ho scritto questa mattina: la detenzione dello studente egiziano Patrick Zaky, della quale certamente avrete sentito dire (altrimenti cliccate sull’immagine), è un altro “buon” esempio, nella sua crudeltà, di come le persone di cultura, nel senso più ampio e vario della definizione, sono considerate una minaccia da eliminare per qualsiasi potere con tendenze tiranniche, siano esse chiare, come accade per l’Egitto attuale, oppure più velate e subdole come è il caso di numerosi altri paesi in giro per il mondo. Non è solo doveroso chiedere la sua scarcerazione immediata, ma è altrettanto doveroso, ovvero inevitabilmente “reciproco”, mettere al bando da parte di chiunque – non solo delle diplomazie politiche ma di ogni cittadino che abbia a cuore la libertà (inutile rimarcare l’altra ignobile vicenda di Giulio Regeni, no?) – qualsiasi buona considerazione che si possa avere dell’Egitto attuale. Un altro paese fondamentale per la storia della civiltà umana ma finito in mani politiche sbagliate (cioè assai bieche), e per questo evidentemente da evitare, purtroppo.

P.S.: per saperne di più sulla vicenda di Patrick Zaky e sulle iniziative per richiederne la scarcerazione, cliccate qui.

1 commento su “Patrick Zaky”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.