L’Italia è una repubblica fondata sui contenuti porno

È quasi inutile perdere tempo dietro statistiche accademiche ponderatissime e indagini demoscopiche professorali elaborate da chissà quali prestigiosi istituti di ricerche sociologiche: la rappresentazione analitica migliore in assoluto sullo stato del paese al solito la forniscono i dati annuali di navigazione dei più noti siti pornografici – perché serve ricordare che siano i siti porno, appunto, i più visitati e fruiti sul web, anzi, quelli che a ben vedere il web tutto lo “reggono” e alla grande? No, non serve.

Ad esempio, i dati sul traffico dell’anno 2018 pubblicati qualche giorno fa da Pornhub (che riprendo dall’articolo pubblicato su vice.com), alquanto dettagliati anche dal punto di vista geografico – su scala nazionale e locale – i quali denotano meravigliosamente bene come gli italiani, pure in chiave porno e salvo rare eccezioni, siano un popolo di (con tutto il rispetto) tradizionalisti, conservatori, xenofobi, moralisti, bigotti ergo ipocriti (si veda il dato dei contenuti transgender), maschilisti ovvero (pseudo)machisti, playboy a parole e non (più) nei fatti – gli uomini, ovviamente – dacché indefessi autoerotisti (forse per questo che tra le donne il termine “lesbian” è al primo posto delle preferenze di ricerca?), cornuti oltre che, pure qui, inesorabilmente divisi tra parte settentrionale e parte centro-meridionale d’un paese che resta sempre una mera espressione geografica ma pure, a quanto pare, una barzotta rappresentazione fallica di una società che passa ore e ore a guardare i porno (poi non legge libri perché dice che «non ha tempo»…) ma meno quando in TV gioca la nazionale o c’è la finale di Sanremo (!).
Col bene o col male che si possa pensare di ciò.

P.S.: comunque se Rocco Siffredi si candidasse alle prossime elezioni politiche come premier, facilmente prenderebbe il 90% dei voti. E forse sarebbe persino meno pornografico dei “politici” che si sono succeduti al governo del paese negli ultimi tempi.

Annunci

5 pensieri su “L’Italia è una repubblica fondata sui contenuti porno”

  1. Bah,direi tutta internet… un po’ come il VHS vinse sul mercato per lo stesso motivo… 😀
    Riguardo il leggere non sarei troppo d’accordo… chi non legge è perché non lo fa, non perché guarda porno, ma è mia opinione.
    Note a margine: le classifiche son sempre utili, Rocco è sempre in testa alle classifiche vedo! 🙂

    1. Ciao Gianni, e buon anno! 😉
      Sì, quella sul non leggere è più che altro una mia acida provocazione, la quale peraltro non vuole essere affatto contraria alla pornografia – appunto: regge il mondo, alla faccia (di bronzo) dei benpensanti (che poi ne sono i primi fruitori, al solito). 😀

  2. Io sono un benpensante e mi vanto di esserlo, quando mi approcciai al porno su internet, prima in un paio di occasioni in sala cinematografica, potei notare che c’era tutto e di più e non un solo freno, un filtro che fa selezione. Fui presto preso dalla noia della ripetitività e non riuscendo mai a concludere una visione abbandonai il
    campo. Certo, quando vado dal tecnico e trovo gente così gentile da
    concedermi, ad ogni costo e con insistenza, la precedenza mi vien da ridere. Quanta ipocrisia, se uno ama il calcio mica se ne deve vergognare ma a me piace anche lo sci e lo sport
    preferisco praticarlo.

    preferisco praticarlo.ridere,
    campo. Certo qu

    1. In effetti hai ragione, Celestino: una delle caratteristiche “ineluttabili” del porno è la sua ripetitività, che però a quanto pare non ne inficia affatto la fruizione, anzi! Forse perché, alla fine, la pornografia non è che la “spettacolarizzazione” del più primordiale (e animalesco, nel bene e nel male) istinto delle creature viventi, da un lato estremamente banalizzato, dall’altro genialmente reso un successo assoluto del marketing.

  3. Mi scuso per la parte di testo in avanzo ma il mio apparecchio telefonico mi offre poche possibilità di correzione tutt’al più in un elaborato di non poche, pochissime, parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.