Claudio Cristiani, illustratore

Resto sempre estremamente affascinato nell’ammirare l’opera dei migliori illustratori, perché il disegno è un’arte che conserva in sé un qualcosa di unico, rispetto alle altre discipline figurative. Forse perché è quella attraverso cui la rappresentazione di ciò che abbiamo intorno o di ciò che non c’è ma può esserci nella nostra fantasia si mantiene – se così posso dire – “affabile”: se l’arte visuale propriamente detta oggi tende a (o pretende di) soddisfare la mente, il disegno continua come poche altre cose a saper soddisfare il cuore, senza troppe fughe verso l’ambito concettuale, appunto, ma restando coi piedi per terra, che tuttavia usa per compiere viaggi inimmaginabili e sovente meravigliosi.

Per questo trovo affascinanti i lavori di Claudio Cristiani, illustratore di mirabili capacità figurative e artistiche: perché sì, il disegno di tal livello è arte nel senso più pieno del termine, è rappresentazione della realtà attraverso doti figurative eccezionali e lo è anche nel caso di un lavoro eseguito per un libro di scuola – anzi: per come possa e sappia sollecitare la fantasia dei suoi lettori, così come in ogni altro caso il disegno sa fare rispetto a illustrazioni di altro genere proprio per quella sua dote di affabilità espressiva, lo è anche di più.

In ogni caso volevo scrivere di Claudio Cristiani per un paio d’altri motivi, diversi da quanto finora detto (ah, peraltro quello in testa al post non è che uno “schizzo”… ho detto tutto!): primo, perché delle sue così grandi capacità artistiche sono molto invidioso (beh, ingiustificatamente, ovvio; il disegnatore era una delle cose che avrei voluto fare, da ragazzino, proprio perché l’ho sempre vista come un’espressione grafico-artistica di e della grande libertà creativa individuale); secondo, perché siffatto grande illustratore ho la fortuna di conoscerlo. E conoscere persone così in grado di creare cose belle è un po’ come essere dotati di un ombrello quando scoppia un acquazzone improvviso e la gente d’intorno non ce l’ha.



Cliccate qui per visitare la pagina di Claudio Cristiani nel sito dell’Associazione Autori di Immaginivisionare altri suoi lavori e così conoscerne meglio l’arte.

Annunci

3 pensieri su “Claudio Cristiani, illustratore”

  1. Esserti grato per queste parole sembra quasi scontato, nessuno mi ha mai dedicato una recensione così precisa e calorosa. Al di là dei meriti, acquisiti in una vita dedicata al disegno e all’espressione artistica, trovo particolarmente corretta la definizione che fai dell’arte del disegno…”se l’arte visuale propriamente detta oggi tende a (o pretende di) soddisfare la mente, il disegno continua come poche altre cose a saper soddisfare il cuore”, perchè è proprio quello che mi spinge a creare, è il soffio dell’ispirazione che accende la fiamma creativa, a cui si lega un emozione. Senza di essa il disegno si svuota, diventa un tecnicismo fine a stesso, ma non è la mia strada. Finchè continuerò ad emozionarmi disegnando non smetterò mai di farlo!
    Grazie di cuore Luca!

    1. “(…) nessuno mi ha mai dedicato una recensione così precisa e calorosa“. Anche perché, caro Claudio, questa non è una recensione, ma una mera constatazione di ciò che noto nell’ammirare il tuo lavoro! Quindi, prima o poi, aspettati pure una “vera” recensione!
      😉

  2. Claudio ammiro le tue capacità professionali che, se ricordo bene, sono nate dalla tua passione per il disegno, i colori, presente nel DNA della famiglia Cristiani. Un abbraccio da Walter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...