Un consiglio ai nonni

[Foto di Evangelion0189; fonte Wikipedia, qui.]
Dunque, in ItaGlia, diversi boss e malavitosi mafiosi sono stati scarcerati per il “pericolo di contagio da coronavirus” sussistente nei penitenziari, fossero essi affetti da patologie oppure no, salvaguardando loro la vita.

Che strano…

Sì, perché in pratica sono le stesse motivazioni per le quali centinaia di anziani sono stati lasciati morire nelle RSA, evitando di salvaguardare la loro vita.

Be’, a questo punto, cari nonni e pensionati che siete o che potreste divenire ospiti di una casa di riposo: datevi al crimine mafioso! Forse in carcere avrete meno agi che all’ospizio, ma almeno godrete di lunga vita e maggiori riguardi da parte delle istituzioni!

 

4 pensieri su “Un consiglio ai nonni”

  1. Bravo Luca, eppure sono ancora tanti quelli/e che aspettano ansiosamente gli aggiornamenti di Burioni, il rè dei C…IONI (& C.) chissà, forse, si sentono al sicuro con lo stipendio dell’amministrazione pubblica che, al momento, viene elargito puntualmente anche a chi si limita a qualche facoltativa lezione on line. Quando sento certe cose e soprattutto quando immagino lo sguardo terrorizzato di chi non ha più fiato per chiedere aiuto, lontano da tutto e da tutti, poi in un sacchetto tra i tanti messo su un camion militare per raggiungere l’inceneritore, non esiterei un’attimo ad inforcare il mezzo adeguato, fosse l’ultima azione della mia vita ….

  2. Caro Luca, una sola puntualizzazione, non sono stati lasciati morire, hanno fatto di tutto perché ciò avvenisse impedendo l’uso dei DPI al personale sanitario ed immettendo dei malati di COVID 19 ovvero di un virus che, come è noto, si trasmette.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.